Università di Messina

Struttura organizzativa

Il dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra (MIFT) nasce con Decreto Rettorale n. 1477 del 6 Luglio 2015.

I docenti e i ricercatori del Dipartimento svolgono la propria attività di ricerca principalmente nei settori dell’Analisi Matematica, dell’Analisi Numerica, della Fisica Matematica, delle Strutture algebriche e geometriche, della Fisica della Materia, della Fisica Nucleare, della Fisica applicata ai Beni culturali ed Ambientali, della Geofisica, degli studi Mineralogici,

Il dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra (MIFT) nasce con Decreto Rettorale n. 1477 del 6 Luglio 2015.I docenti e i ricercatori del Dipartimento svolgono la propria attività di ricerca principalmente nei settori dell’Analisi Matematica, dell’Analisi Numerica, della Fisica Matematica, delle Strutture algebriche e geometriche, della Fisica della Materia, della Fisica Nucleare, della Fisica applicata ai Beni culturali ed Ambientali, della Geofisica, degli studi Mineralogici,

Petrografici e Geologici, dell’Informatica. Il Dipartimento nel 2015 ha sviluppato e coordinato al suo interno numerosi progetti di ricerca di cui è stato anche sede amministrativa.
Il team dell’Università di Messina è composto da: prof.ssa Quartieri, prof. Magazù, prof.ssa Migliardo, dott. Tripodo, Simona Quartieri Team Leader, Professore di prima fascia di Mineralogia presso il Dipartimento MIFT di Messina, sarà responsabile della direzione degli studi mineralogici, strutturali e chimici sulle materie prime naturali e sui materiali artificiali utilizzati nel progetto, al fine di giungere alla loro dettagliata caratterizzazione in tutte le fasi di utilizzo.

I principali interessi scientifici della Prof. Quartieri vertono nello studio sperimentale e teorico di minerali e materiali porosi naturali e sintetici, sia in condizioni ambientali che in alta temperatura e pressione, tramite diffrazione a raggi X da polveri e cristallo singolo, sia con sorgenti convenzionali che con luce di sincrotrone. Si è inoltre occupata di studi teorici tramite simulazioni di Dinamica Molecolare ab-initio e spettroscopici tramite spettroscopia EXAFS e XANES. E’ autrice di circa 130 articoli scientifici su riviste con referee ed è attualmente, ed è stata in passato, responsabile di progetti scientifici finanziati dal MIUR. E’ stata responsabile di numerosi esperimenti di diffrazione a raggi X e di spettroscopia di assorbimento di raggi X presso laboratori internazionali di luce di sincrotrone. Le analisi relative al presente progetto saranno svolte sotto la direzione della Prof. Quartieri sia presso l’Università di Messina che presso linee di luce di sincrotrone a ESRF (Grenoble) ed Elettra (Trieste).

  • Salvatore Magazù Team Leader – Prof. di prima fascia di Fisica Sperimentale, responsabile dei laboratori di spettroscopia Raman, infrarossa, tecniche di imaging, raggi gamma, levitazione acustica e sistemi informativi territoriali, coordinerà le indagini di tipo strutturale e termodinamico condotte mediante tecniche spettroscopiche complementari e gli esperimenti da realizzare presso alcune large scale facilities europee di spettroscopia neutronica e di luce di sincrotrone.
  • Federica Migliardo Team Member, Prof. di seconda fascia di Fisica Sperimentale, progetterà e realizzerà le misure sulle proprietà strutturali e termodinamiche, mediante spettrometro Raman T64000 Horiba Jobin Yvon, spettrometro Terahertz IR BRUKER VERTEX 70v, spettrometro IR VERTEX 80; microscopio LUMOS FT-IR, spettrometro IR portatile BRUKER ALPHA, spettrometro Raman portatile BRUKER BRAVO, levitatore acustico SAL-MDI, sorgente portatile di neutroni MP320 Thermo Scientific, rilevatore ORTEC PINS-GMX, e la relativa analisi dei dati.
  • Alessandro TripodoTeam Member, Ricercatore Universitario a tempo indeterminato per il settore scientificodisciplinare GEO/08 “Geochimica e Vulcanologia”. Principali campi di ricerca: rilevamenti, indagini strutturali e petrochimiche su vulcani ed aree contermini; messa a punto di protocolli cartografici e realizzazione di cartografia tematica finalizzata alle pericolosità geologiche (Vulcanica, Idrogeologica, Sismica) ed ai rischi indotti. Studi archeometrici per l’attribuzione di provenienza di materiali lapidei in collaborazione con la Soprintendenza Regionale dei BB.CC.AA. di Messina.
  • Giuseppe Sabatino Team Member, tecnico laureato e responsabile scientifico e gestisce le seguenti strumentazioni analitiche: Diffrattometro per polveri BRUKER D8, SEM Fei Inspect S, Fluorescenza WXRF BRUKER S8, Fluorescenza a riflessione totale TXRF 2000 G.N.R., ICP-MS i-CAP-Q THERMO SCIENTIFIC Laser Abation 213nm NewWave, HR-CS AAS Contraa 700 ANALYTIK JENA, e la filiera completa di attrezzature per il laboratorio per preparazione dei campioni. Ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale II Fascia nel settore GEO/09 valida dal dal 06/02/2014 al 06/02/2020. Sarà responsabile della direzione del lavoro nei laboratori nelle varie fasi del progetto.

Competenze ed esperienze maturate rispetto all’Area

Il MIFT-CERISI mette a disposizione le proprie competenze in ambito mineralogico, petrologico emgeochimico, per la caratterizzazione delle materie prime e dei prodotti geopolimerici.

Le competenze scientifiche vertono principalmente sullo studio di minerali porosi, quali zeoliti, materie prime argillose e, in generale, minerali formatori di rocce. Tali sistemi vengono studiati con approcci diffrattometrici per la determinazione qualitativa e quantitativa delle composizioni mineralogiche (tramite metodo Rietveld), geochimici (fluorescenza a raggi X, ICP-massa) per determinare gli elementi maggiori minori e in traccia, spettroscopici (FTIR e Raman) e morfometrici/microanalitici (tramite tecniche SEM-EDS).

L’unità scientifica ha esperienza nella caratterizzazione dei materiali sia in condizioni ambiente che in condizioni di alta pressione e alta temperatura e negli studi archeometrici applicati al campo dei Beni Culturali. MIFT-CERISI ha ricevuto numerosi finanziamenti: progetti PRIN e PRA presentati dalla Prof. Quartieri negli anni 2001, 2002, 2004, 2005, 2006, 2008, 2010/11, 2015 (PRIN) e 1999, 2000, 2001, 2004, 2005, 2006/7, 2008/9 (PRA). Progetto: Elettra – Sincrotrone Trieste SCpA – PIK – “Resolution Elastic Neutron Scattering Time-of-flight Spectrometer Operating in Repetition Rate Multiplication Mode”, 2014.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso. Premendo il tasto “Accetta” o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web, accetterai l’utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi